BALLY Sandali Sandali BALLY 38 marrone chiaro 0cb288

Romika Alaska 118, Stivali da Neve Donna, Rosso (Rot (Bordo 403), 39 EU,

Blau 42 EU Josef Seibel Catalonia 60, Sabot Donna, (Kobalt-Multi), (3ct),MOMA Stivaletti da donna tg. de 36 PELLE NERO #c14941e,Chic Donna Genuine Pelle Ankle Stivali Punk Pearl Low Heel Oxfords Round Toe Cz8,B6566 sneaker donna CRIME LONDON WITHOUT BOX nero fiori shoe woman,FITFLOP superchelsea Donna CHELSEA NERI IN PELLE,Hummel Slimmer Stadil Herringbone Hig, Alte Donna, (t7X)Skechers Donna Woodland-Mid Lace Snow BootSelect SZ/Color.,(TG. 39 EU) Gabor Shoes Fashion, Stivali Chelsea Donna, Blu (t5j),BIBI LOU SCHUHWERK FRAU BUCHSE GAMSE GRAU 3192,All STAR HI CANVAS LTD 156928c ARANCIO DONNA(TG. 41 EU) Tom Tailor 8599902, Stivaletti Donna, Marrone (Pepper), 41 EU (g4y),SCARPE DONNA PELLE DI VITELLO NERO TACCO BASSO MODA COMODA ALLACCIATE n. 38,Donna Fly London Yuzu Pelle Punta Aperta Tacco Medio Tagliato Lavoro Sandali Tutte Le Taglie,NUOVO CON SCATOLA River Island Nero Zeppa Plateau Espadrille Sandali Tacchi Alti,Donna PU Pelle Over Knee Thigh High Stivali Fashion High Slim Heels Winter Shoes Converse Chuck Taylor All Star Platform Hi Lift Taglia 35 560846C BiancoDonna Estivi Stile 402027,Merrell Chameleon Arc 2 sportive donna alluminio / Topaz (r26b)(,ADIDAS ORIGINALS Donna ZX FLUX ADV VIRTUE Primo Lavorato a Maglia Da Ginnastica/6,Sorel Emelie Pelle Waterproof Stivali 7.5 Elk New!New! Baldan Brown Suede Pelle Flat With Bronze Studs Ankle Closure,LUCKY Brand Da Donna Kailan in pelle punta chiusa Stivali al Ginocchio Moda,Jimmy CHOO Ragazzo Nero in Pelle Tall Stivali SZ 35.5/,Sandali semplice 115987 Inello Importa ROBERTO FESTA SCHUHWERK FRAU DECOLLETE LEDER GRAU 9B20,Rieker 93158, Stivali Donna, Nero Schwarz, 40 EU 4020931318124Donna REMONTE Stivali lo stile D3186-W,J TIN Reece Ella Donna in Pelle Scamosciata Blu Stivaletti,VINCE CAMUTO ANGIE SEXY AMAZING GLADIATOR SANDALS I LOVE SHOES,Nine West Donna Moren Patent Dress SandalPick SZ/Color.,

Il Regista, o Addetto alla Regia, è il responsabile tecnico-artistico di un’opera audiovisiva, che può appartenere a diversi possibili ambiti: non solo cinematografico, ma anche teatrale, televisivo, radiofonico, documentaristico, videoludico.

Quali sono i suoi obiettivi professionali?

Dirigendo e coordinando un’équipe tecnico-artistica e costituita da autori, sceneggiatori, scenografi, attori, costumisti, addetti alle riprese e tecnici audio, il Regista ha l’obiettivo di garantire la qualità dell’opera audiovisiva nel suo complesso.

Quali mansioni ricopre?

Il Regista si occupa innanzitutto, insieme al produttore, di definire il budget da utilizzare e le tempistiche di realizzazione dell’opera.

Procede quindi alla selezione del casting di attori, degli operatori tecnici (cameramen, montatori, tecnici audio, ecc) e dei collaboratori artistici.

Spetta al Regista anche il compito di validare la sceneggiatura e collaborare con lo sceneggiatore per apportare modifiche, migliorare i punti di debolezza e giungere alla versione definitiva della sceneggiatura stessa (sia dal punto di vista letterario che delle inquadrature).

Una volta iniziate le riprese, oltre a dirigere l’equipe tecnico-artistica, deve verificare la qualità del girato giornaliero, per poter intervenire con azioni correttive qualora fosse necessario. In corso d’opera può succedere talvolta che concordi con lo sceneggiatore qualche modifica del copione.

Al termine delle riprese, il Regista supervisiona e coordina le attività di montaggio, occupandosi anche della relazione tra elementi audio e video (eventualmente anche di supervisionare il doppiaggio).

È suo compito anche predisporre accurati controlli sull’esattezza di titoli, sottotitoli, didascalie, nonché seguire la stampa delle pellicole.

Quali sono le competenze che deve avere?

Tra le competenze tecniche che un Regista dovrebbe possedere, ci sono sicuramente: una buona conoscenza delle arti figurative, della storia del teatro, del cinema, della tv e dello spettacolo in generale; un’ottima conoscenza delle tecniche e degli stili di regia; buoni elementi di sceneggiatura; una buona padronanza delle attrezzature tecniche di ripresa.

Tra le soft skills di cui dovrebbe essere dotato un Regista, invece, bisogna sottolineare: capacità organizzative e decisionali, capacità di leadership, creatività e inventiva, autocontrollo e capacità di gestione delle situazioni di stress.

È molto importante, nella maggior parte dei casi, che conosca bene la lingua inglese.

BALLY Sandali Sandali BALLY 38 marrone chiaro 0cb288

Qual è il percorso di formazione più adeguato?

Per potersi avvicinare alla professione di regista non è indispensabile la laurea, anche se l’importanza di un’ampia preparazione culturale per questo mestiere potrebbe suggerire la frequenza di almeno un corso triennale in una facoltà umanistica, ad esempio con un indirizzo in storia dello spettacolo e del cinema.

È comunque necessario possedere una formazione specifica, conseguita in genere presso una scuola di recitazione o d’arte drammatica, una scuola di cinema o un’accademia.

A Milano la scelta è ampia: sono valide opzioni il SAE Institute, con un portfolio completo di corsi e campus attivi in tutto il mondo, la Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti, un’istituzione, la Scuola Mohole, che vanta tra gli indirizzi un corso in filmmaking.

Tra le scelte possibili ci sono anche il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, con alcune sedi distaccate in Abruzzo, Lombardia, Piemonte e Sicilia, la Scuola Holden di Torino e l’Accademia Nazionale del Cinema a Bologna.

La professione si apprende principalmente con la gavetta sul campo, nella maggior parte dei casi si inizia ricoprendo il ruolo di aiuto-regista.

Dove lavora?

Il Regista può essere un lavoratore autonomo oppure, più raramente, dipendente (ad esempio nel caso in cui faccia parte di una compagnia teatrale o lavori in società di produzione televisive o cinematografiche, o in agenzie di produzione di video pubblicitari o musicali).

Quanto può guadagnare?

È impossibile calcolare il guadagno medio di un Regista, in quanto si tratta di una professione che presenta una forte variabilità sul fronte retributivo, determinata dalle possibili differenze di settore in settore (ad esempio un regista cinematografico generalmente guadagna di più di un regista televisivo o teatrale), ma anche dal livello di fama raggiunto e da altri fattori.

Quali sono le prospettive di crescita professionale?

La crescita professionale di un Regista coincide generalmente con l’acquisizione di una progressiva fama e con un conseguente aumento di richieste e di compenso per il proprio lavoro.

In altri casi l’evoluzione si può verificare con un cambiamento di settore, ad esempio alcuni registi televisivi cominciano ad occuparsi di cinema o viceversa.